Mondo Pesca/Aziende

Il Rosso di Fishing Time
6 Marzo 2019 ore 12:03

Il Rosso di Fishing Time

Una mattina sul lago Omodeo per provare tutto il “rosso” di Milo, in compagnia di Agostino Murgia, Paolo Deriu, Lucio Angius e la simpatica Jalpa.
Federico Melis

Comanda Jalpa, fatevene una ragione! La cucciolona di labrador, di uno stupendo color nero lucido, ha gli stessi mesi di Fishing Time, il negozio di pesca che Agostino Murgia ha aperto lo scorso anno in via della Resistenza 21, a Nuoro. Jalpa deve il suo nome ad un modello di Lamborghini ed è una perfetta mascotte per un negozio di pesca, appassionata dell’acqua, simpatica e sempre allegra, ma soprattutto interessata a tutte le novità che Agostino propone nel suo negozio.

Agostino Murgia e Roberto Cesaraccio, eccellenti padroni di casa di Fishing Time.

Fishing Time è un rifugio sicuro per tutti gli amanti della pesca, sia in mare che in acqua dolce. Agostino si avvale della collaborazione indispensabile di Roberto Cesaraccio, compagno di squadra al Nautilus Nuoro. Siamo andati a trovare Agostino nella sua tana e lui ci ha accolto con la proverbiale ospitalità nuorese. “La nostra attività si divide in due periodi ben distinti” mi ha spiegato Agostino, “In inverno trattiamo soprattutto la pesca in mare, il surfcasting, lo spinning e la pesca a calamari e seppie, sia da riva che dalla barca. In tutta la provincia c’è un movimento molto attento alle novità e noi dobbiamo stare sul pezzo. Poi da marzo l’interesse si sposta verso le acque interne: roubaisienne, inglese, italiana e il feeder che finalmente sta riscuotendo un meritato successo. La pesca a feeder ha il merito di avvicinare al nostro mondo nuovi ragazzi, incuriositi dalla pesca col pasturatore e dalle sue potenzialità”. Questo mese, l’ampia vetrina che si apre sulla strada principale si è “truccata” di rosso, il colore che nell’ambiente è sinonimo di Milo. Il marchio milanese in Sardegna è conosciuto per lo più come specializzato nel settore acque interne, ma Agostino ci assicura che l’immenso catalogo Milo propone prodotti di qualità anche per gli appassionati di surfcasting e spinning in mare. Ci raggiunge in negozio Paolo Deriu, rappresentante per la Sardegna di Milo e Lucio Angius, che i lettori di MP conoscono bene come penna con un debole per la pesca a roubaisienne e da sempre di rosso vestito.

Paolo Deriu e Luciano Angius sul lago Omodeo.

 

Con Agostino, Paolo e Lucio si decide di andare sull’Omodeo, per provare sul campo alcune novità Milo. E quando tre pescatori si trovano a bordo lago, scatta subito la sfida. Tre pescatori, tre tecniche: feeder, roubaisienne, italiana. Agostino pescherà a feeder, testando la Kreos Feeder e avvalendosi dell’aiuto di Jalpa. La Kreos Feeder è una 3 pezzi, prodotta in tre lunghezze: 3,30, 3,60 e 3,90 metri. Punta morbida e sensibile, fusto con azione parabolica per accompagnare senza strappi la lenza ed il pasturatore in fase di lancio. Per la verità Jalpa interpreta la sfida con troppo agonismo: più che supportare il padrone si comporta da elemento di disturbo contro gli altri due, tuffandosi in acqua ogni qual volta una palla di pastura viene lanciata a pochi centimetri dai galleggianti. La gara entra nel vivo e Luciano sfodera la sua Incredible, una 13 metri da carpa che, nelle intenzioni di Lucio dovrebbe dargli qualche chance in più contro esemplari XL. Jalpa sembra essere molto interessata alla postazione di Lucio, dominata dallo stupendo paniere Rive Milo, top di gamma, robustissimo, anche grazie alla struttura in alluminio e alle gambe da 36 millimetri di diametro. Intanto Paolo Deriu non rimane certo a guardare, alternando la sua azione di pesca tra bolognese e inglese. Paolo testa la Morphing 6 metri, una canna per la pesca all’italiana leggerissima, appena 232 grammi e come inglese si affida all Premiership Match Carp. Jalpa finalmente scopre l’autore delle bellissime palle di pastura, tutte uguali e tutte della giusta consistenza. Il segreto è svelato: Luciano utilizza per prepararle,     un semplice ma ingegnoso accessorio Milo, lo stampo Ball Maker che in un attimo permette di preparare palle di pastura con diametri da 40 e 60 millimetri. Poi Paolo ha un colpo di genio e sfodera vettovaglie profumate e fragranti. Jalpa abbandona il campo gara per dedicarsi alle bucce di formaggio. Ma nessuno sfrutta il momento, tutti intenti ad addentare panini con salsiccia e pecorino, accompagnati da una birra fresca. La gara finisce nel migliore dei modi: tutti vincitori, Fishing Time, Lucio, Paolo, Milo e… Jalpa.

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Marzo 2019
Copertina del magazine di Marzo 2019

Eventi

Prossimo evento

Dal 23 Marzo 2019 ore 14:00 al 24 Marzo 2019 ore 14:00