Mondo Pesca/Acque interne

Elastici tra Capo e Coda
2 Luglio 2018 ore 10:20

Elastici tra Capo e Coda

Pescando con la roubaisienne, hanno un ruolo di primordine e svolgono un’azione fondamentale durante tutte le fasi di cattura del pesce. Gli elastici devono però essere montati nel modo corretto.
Luciano Angius

Non sento parlare spesso di come montare gli elastici all’interno dei kit delle nostre roubaisienne. Infatti normalmente si tende a parlarne per quanto concerne i diametri e ci si concentra su fili, galleggianti, ami e disposizione geometrica dei pallini… ma mai di come bloccare l’eleastico nelle nostre punte. Esistono svariati modi per montare gli elastici e per fissarvi la lenza. Personalmente ne utilizzo essenzialmente tre che mi permettono di affrontare a 360° tutte le situazioni che mi si possono presentare durante le battute di pesca.

Pesci di piccole o medie dimensioni.
Quando mi trovo a pescare in luoghi frequentati per lo più da pesci di piccola o media taglia, utilizzo gli elastici pieni nei diametri ridotti, quindi massimo del 1,2. Per fissare l’elastico alla base del kit mi servo dei classici coni che, tagliati alla giusta misura, entrano perfettamente nel kit stesso andandosi a bloccare ad una certa distanza dalla base tale che sia possibile inserirvi il pezzo successivo della roubaisienne. Questi tipi di coni li utilizzo solo nel caso di pesci non grossi, perché in caso contrario durante le fasi di cattura, si creerebbero delle tensioni troppo forti che tenderebbero a far penetrare il cono all’interno del kit, causandone la sicura rottura. Per la punta invece e il conseguente attacco della lenza, mi servo dei comunissimi apicali Stonfo, velocissimi da applicare e di sicura resistenza.

Continua a leggere sul giornale...

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Novembre 2018
Copertina del magazine di Novembre 2018

Eventi

Prossimo evento

Dal 24 Novembre 2018 ore 08:00 al 25 Novembre 2018 ore 13:00