Mondo Pesca/Pescasub

Il Granito di Sanda
30 Novembre 2017 ore 08:25

Il Granito di Sanda

In fondo la passione per il mare, il piacere di conservare per giorni il ricordo di un’immersione, insieme al profumo del sale sulla pelle, è la stessa per uomini e donne...

di Sanda Delija

Prima di stabilirmi definitivamente in Sardegna lavoravo a Roma, in un ufficio, per i Fondi internazionali dello sviluppo dell’agricoltura, un’a-genzia specializzata delle Nazioni un- ite. Ogni venerdì mi portavo in ufficio il mio trolley. Finivo di lavorare alle 18:00 e non appena scrivevo l’ultima riga, chiudevo con l’ultima telefonata o uscivo dall’ultima conferenza della giornata, correvo a prendere il bus, la metro e poi il treno per imbarcarmi con l’ultimo volo da Fiumicino con destinazione Olbia.  Arrivavo a casa, in Sardegna, a mezzanotte. Sabato e dome- nica mi svegliavo all’alba per sfruttare tutta la giornata per fare pesca subacquea e lunedì mattina avevo la sveglia alle 4 per riuscire ad arrivare in tempo a prendere l’aereo delle 7 ed essere in ufficio a Roma alle 9 di mattina. Odoravo ancora di mare. La mia pelle sapeva ancora di sale e le mie mani di pesce. Mentre i miei colleghi durante la pausa pranzo parlavano dei loro desideri di avanzare all’interno dell’organizzazione, io raccontavo di quell’o- rata strappata e di quella cernia tanto sudata. La mia testa era sempre lì, nelle Bocche di Bonifacio, ma soprattutto nel mio posto del cuore Capotesta!


Continua a leggere sul giornale...

Le nostre riviste

Maggio 2017
Copertina del magazine di Maggio 2017
Dicembre 2017
Copertina del magazine di Dicembre 2017

Eventi

Prossimo evento

Dal 16 Dicembre 2017 ore 14:00 al 17 Dicembre 2017 ore 14:00