Mondo Nautica/Vela

O’pen Bic Campioni a Villasimius
15 Giugno 2013 ore 09:00

O’pen Bic Campioni a Villasimius

Una nuova classe velica che piace ai giovani della Lega di Villasimius. E così ecco una gara nazionale che ha movimentato il porto vecchio e che mette le basi per una prossima...

Villasimius apre alla grande la sua stagione velica con un evento a livello nazionale. Si sono svolte infatti dal 25 al 28 aprile le regate della prima tappa del circuito nazionale O’pen Bic, valida per la ranking list nazionale e riservata ad atleti suddivisi in due gruppi per fascia di età: Under 16 e Under 13. Il richiamo di Villasimius ha mosso le squadre che provenivano dall’alto lago di Garda, San Benedetto del Tronto, Torvajanica, Pesaro, oltre naturalmente ai circoli isolani rapprentati dalla Lega navale di Villasimius, della Lega navale del Sulcis e dal Club nautico Porto Corallo, e così insieme agli atleti era presente una discreta comitiva di tecnici e di genitori, che hanno colto l’occasione per qualche giorno di vacanza in Sardegna. Le condizioni meteo, con vento sempre tra i 5 e gli 8 m/s e quasi assenza di onda, hanno messo in luce le capacità tecniche dei ben 38 giovani partecipanti all’evento, che hanno dato prova di gestire con padronanza e sicurezza le loro barche, gli O’pen Bic, progettate appositamente per la fascia di età tra i 7 e i 15 anni. Il vincitore assoluto di questo evento è senz’altro la Lega navale di Villasimius, che ha fortemente voluto questa manifestazione, peraltro fuori stagione, e ha saputo organizzarla e gestirla in maniera eccellente: dai mezzi posaboe ai gommoni per la sicurezza, dalle merende e coccole per i ragazzini ai manicaretti per i piccoli e grandi, il tutto grazie alla disponibilità e l’entusiasmo dei propri soci.

 

E con l’Associazione della Classe O’pen Bic, che coordina gli eventi, già si parla di un possibile nuovo evento per il 2014. Da un punto di vista agonistico nessuna sorpresa nei primi posti delle classifiche Under 16 dove Camilla Cordero di Montezemolo, Mattia Journo e Edoardo Stazi, tutti del Circolo velico Villaggio Tognazzi di Torvajanica, hanno confermato i risultati dell’anno passato conquistando le prime tre piazze. Ma subito dietro scalpitano gli atleti isolani con un ottimo Giacomo Gasco, Lni Sulcis, che al 5° posto supera il compagno di squadra Emanuele Vincis al 7° posto e un grintosissimo Mirko Farris di Villasimius, che paga prestazioni discontinue raggiungendo solo la decima piazza. Tra gli Under 13 grande risultato complessivo della Lega navale Sulcis, che per un solo punto non raggiunge il primato ma piazza 3 atleti nei primi quattro posti. Ludovico Journo del Cvvt segue le orme del fratello più grande e conquista un combattutissimo primo posto, seguito dai sulcitani Davide Mulas, Filippo Vincis e Gianmarco Mascia e da Gabriele De Marco, Lni Villasimius, che strappa il settimo posto davanti ad altri tre fortissimi atleti del Cvvt. Questi risultati confermano la validità del lavoro portato avanti dai circoli velici isolani, che con poche risorse e tanto entusiasmo riescono spesso a raggiungere risulati prestigiosi. Ancora di successo la sperimentazione della regata a squadre, disputata l’ultimo giornata di prove. Con una formula che prevede scontri diretti tra le squadre in un piccolo campionato, è stata data via libera ad una serie di incontri animatissimi e con tifo quasi calcistico, nonostante le 5 squadre fossero state composte attraverso un sorteggio. Le prossime regate O’pen Bic valide per la ranking list nazionale 2013 saranno a Rimini (giugno), Lago di Garda (luglio), ancora Lago di Garda in occasione del Campionato del Mondo (agosto), Torvajanica (settembre). L’O’pen Bic è una deriva di impostazione moderna, pensata e progettata per la scuola vela dei bambini e ragazzi nella fascia di età tra i 7 e i 15 anni. Grazie a linee d’acqua veloci e un’armatura con albero e boma in carbonio, la barca è in grado di planare facilmente e di essere condotta senza problemi anche da equipaggi leggeri. La forma dello scafo, basso e aperto posteriormente, facilita il raddrizzamento in caso di scuffia e non trattiene acqua nel pozzetto. Il volume dello scafo, realizzato in polipropilene riempito di schiuma sintetica, lo rende inaffondabile e sicuro anche con due bambini a bordo (sino a 90 chili). Il look, la semplicità e la velocità, oltre alla robustezza, alla ridotta manutenzione e il prezzo interessante, hanno contribuito in Italia ad una rapida diffusione degli O’pen Bic.

Caratteristiche dello scafo
Lunghezza m 2,75
Larghezza m 1,14
Peso kg 45 (carena)
Materiale polietilene
Albero m 3,90
Vela m2 4,5
Boma m 2,00
Skipper ideale kg 65
Skipper max kg 90
Design: Vitali Design e Bic Sport

Le nostre riviste

Luglio 2018
Copertina del magazine di Luglio 2018
Novembre 2018
Copertina del magazine di Novembre 2018

Eventi

Prossimo evento

Dal 17 Novembre 2018 ore 14:00 al 17 Novembre 2018 ore 23:00